lavorazione

Per tutto l’anno vi è l’impegno e l’attento controllo in tutti i nostri terreni da parte di personale esperto e qualificato. I nostri uliveti siti in collina, a circa 300 metri s.l.m., si estendono su una superficie di 50 acri, circa 200.000 mq, con un patrimonio di quasi 1200 piante, queste vengono monitorate, curate alle esigenze, per poter arrivare, già nel momento dell'allegagione, quindi alla comparsa dei frutti dal calice, in un ideale perfetto stato. Nel periodo di raccolta le olive, osservando la pigmentazione delle drupe, vengono selezionate e raccolte sia a mano che mediante l’utilizzo di abbacchiatori, nella loro ideale maturazione fisiologica. Trasportate accuratamente al frantoio, evitando lesioni alle drupe, vengono introdotte alla lavorazione.

Nel nostro frantoio di famiglia, il Frantoio Oleario Fratelli Narducci, vengono defogliate e lavate accuratamente da una macchina, per allontanare tutte le impurità, con una piccola aggiunta al 2% di clorossidante elettrolitico. Una volta lavato, il frutto, viene macinato con un frangitore a dischi dentati a bassi giri per evitare il surriscaldamento. La pasta di olive ottenuta verrà “gramolata” per circa 40 minuti in vasche inox a temperatura controllata, sempre al di sotto dei 26/27°.

cassette.jpgQuesta operazione facilita la coalescenza delle goccioline di olio fuoriuscite dai vacuoli delle cellule delle polpe appena frantumate. Trascorsi i tempi di mescolazione, si giunge alla separazione della frazione solida, la sansa, dalle componenti liquide, l’olio e le acque di vegetazione. Il nostro frantoio si avvale di un sistema continuo per centrifugazione orizzontale, mediante un decanter a due fasi e mezza con minime aggiunte d’acqua.

Tutte le fasi di trasformazione sono realizzate e controllate attraverso l’ausilio di sistemi ed apparecchiature elettroniche che permettono di ottenere un elevata qualità dell’olio.

Infine i mosti oleosi fin qui ottenuti, subiranno un trattamento di separazione con una macchina centrifuga verticale che sfrutta il diverso peso specifico dei due liquidi. L’olio novello ottenuto, viene accuratamente trasportato e lasciato decantare in appositi silos di acciaio inossidabile colmati ed equilibrati con impianti ad azoto. Per circa trenta giorni viene lasciato riposare in ambiente privo di odore, al buio e ad una temperatura tra i 18° e i 24°.

Sempre protetto dalla luce, al fine di evitare alterazioni ossidative, viene imbottigliato nella sua futura dimora. Un contenitore di vetro scuro colmato d’azoto per meglio essere protetto, mantenendo inalterate le sue caratteristiche organolettiche fino alle nostre tavole.

L’attività d’imbottigliamento e confezionamento dell’olio extravergine d’oliva, avviene nei locali della DORO83 situati a pochi metri da dove avviene la spremitura delle olive. Sono utilizzati impianti di ultima generazione per l’imbottigliamento e il confezionamento dell’olio, utilizzando bottiglie e lattine di qualsiasi tipo e capacità.

La nostra azienda effettua anche servizi d’imbottigliamento olio conto terzi a Marchio del Cliente Committente (Produttore delle olive, Distributore, Rivenditore o Ristoratore).

L’olio spremuto viene avviato al confezionamento dopo essere stato sottoposto a una decantazione di tipo naturale, in silos di acciaio inox alimentare colmati con azoto, in condizioni ambientali di temperatura controllata, nonché dopo che siano stati effettuati tutti i controlli qualitativi sul prodotto di tipo chimico ed organolettico.


Chiamaci:

+39 0774 1906456

Newsletter

Iscriviti per ricevere promozioni